Modena: Tentata estorsione aggravata: 18enne tunisino pregiudicato arrestato dalla Polizia

1' di lettura 24/09/2020 - La Polizia di Stato di Modena ha tratto in arresto un cittadino tunisino di 18 anni, responsabile del reato di tentata estorsione aggravata.

Lo straniero, l'altra notte, dopo aver avvicinato in piazza Matteotti un giovane 18enne, gli aveva preso di mano un accendino Zippo, del valore di 60 euro, e un pacchetto di sigarette, allontanandosi rapidamente. La vittima lo aveva inseguito fino a piazza Roma, dove il tunisino, che si era unito ad alcuni suoi connazionali, lo aveva minacciato con un coltello, chiedendogli 10 euro in cambio di quanto sottrattogli.

All’arrivo della Volante e di una pattuglia dell’Esercito Italiano, il gruppo si è immediatamente disperso, ma, grazie alla descrizione e alle indicazioni della vittima, il malvivente è stato raggiunto e bloccato.

Durante le fasi del controllo, il tunisino ha cercato di occultare con il piede sotto un cassonetto del pattume un coltello a serramanico, immediatamente recuperato dagli operatori di Polizia e sottoposto a sequestro.

Il giovane straniero, clandestino e pregiudicato, risulta sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Al termine degli accertamenti, il tunisino è stato tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2020 alle 15:59 sul giornale del 25 settembre 2020 - 161 letture

In questo articolo si parla di cronaca, romagna, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwUj