SEI IN > VIVERE MODENA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Skate park: nuovo impianto per competizioni internazionali

4' di lettura
18

Sarà tra i più innovativi a livello nazionale il nuovo impianto di skate park in corso di realizzazione nell'area del polo scolastico Leonardo, in adiacenza a via d'Avia sud, con ostacoli specifici, misure e soluzioni non presenti sul territorio limitrofo.

L'intervento di realizzazione del nuovo skate park, del valore di 2 milioni e 100 mila euro finanziato con risorse Pnrr nell'ambito del programma Next Generation Modena attraverso il bando "Sport e inclusione sociale", è stato aggiudicato dall'azienda Cfc di Reggio Emilia; i lavori hanno preso il via in settembre e arriveranno a conclusione nel 2025.

La struttura dedicata allo skateboarding si svilupperà su un'area di 60 per 35 metri con diverse rampe, pendenze, salti di quota del tipo "pipe" e "half pipe, "piramid box" e "bowl", "quarter pipe" e "rail" per accogliere anche competizioni internazionali. L'impianto sarà idoneo alla pratica sportiva dello skateboarding e a ospitare manifestazioni ed eventi di carattere nazionale fino a circa 300 persone; sul progetto è infatti stato richiesto il parere della Federazione italiana sport rotellistici (Fisr).

In particolare, l'area destinata allo skate sarà composta da tre zone separate ma contigue, tali da creare spazi con diversi livelli tecnici: la 'bowl principale', un'area di 800 metri quadrati adatta a competizioni di carattere nazionale anche per la presenza di spazi accessori che, con l'aggiunta di allestimenti temporanei, potranno facilmente ospitare il pubblico in caso di evento; una 'area street' con funzione aggregativo-sportiva e la presenza di ostacoli riconducibili alla disciplina 'street'; la 'bowl propedeutica', una struttura di 240 metri quadrati pensata per l'avvicinamento sportivo, i corsi, la progressione e il riscaldamento degli atleti in occasione di competizioni. La pavimentazione sportiva sarà realizzata in calcestruzzo (più duratura e con minor impatto acustico rispetto ad altri materiali), a lisciatura superficiale impermeabile, con un sistema di pendenze in grado di convogliare le acque meteoriche in un sistema di raccolta per consentirne il riutilizzo per l'irrigazione del parco. Le vasche sportive saranno ottenute attraverso la realizzazione di un'area sopraelevata e, sul lato che si affaccia lungo la pista ciclabile, verrà realizzata una scarpata in terre armate e una barriera antirumore.

A fianco della struttura dedicata allo skateboarding, è prevista la realizzazione di due piste per il Bmx, realizzate con finitura in 'dirt' (tipologia di terra battuta), che si svilupperanno su un'area di 35 per 40 metri e avranno livelli di difficoltà differenziati per essere utilizzati sia da bambini sia da esperti della disciplina. La pista sarà a soluzione mista e integrerà un 'Pump track', struttura con uno sviluppo di 170 metri adatta per l'avvicinamento e la preparazione sportiva, a un percorso 'dirt jump', con salti di notevole dimensione.

L'area sportiva del nuovo skate park sarà delimitata con una recinzione perimetrale e con accessi definiti. Quello principale è previsto a nord-est, in corrispondenza del blocco servizi, un piccolo fabbricato destinato a servizi igienici, locali tecnici, magazzini e locale di primo soccorso, oltre a una zona esterna dedicata al parcheggio e alla manutenzione delle biciclette, oltre alla possibilità di ricarica e-bike. Sull'affaccio nord della struttura è in programma anche la realizzazione di un accesso pedonale secondario che potrà servire come accesso separato degli atleti in caso di eventi, mentre a nord-ovest e a sud-est saranno posizionati due cancelli di servizio per l'accesso di mezzi per opere di manutenzione, che fungeranno da uscite secondarie di emergenza durante gli eventi. L'impianto sarà facilmente accessibile anche a persone disabili ed è previsto un percorso per ipovedenti dotato di una mappa tattile. La struttura sarà inoltre dotata di un sistema di illuminazione tale da consentire la pratica anche nelle ore serali e di luci di sicurezza in grado di entrare in funzione automaticamente in caso di interruzione dell'energia di rete.

L'area attorno all'impianto sarà trattata a parco, con oltre 4.400 metri quadrati di verde e alberi ombreggianti: per la realizzazione dell'impianto sarà necessaria la rimozione di alcune alberature che verrà compensata con la messa a dimora di nuovi esemplari. Lo skate park sarà una struttura 'diffusa', cioè si svilupperà in parti pavimentate intervallate da ampie aree verdi per evitare il surriscaldamento delle superfici e per permettere la raccolta delle acque meteoriche.

La distribuzione dei percorsi interni consentirà agli accompagnatori di raggiungere punti visuali delle piste senza interferire con le aree sportive principali e fornirà una serie di elementi a gradoni utilizzabili come sedute. I percorsi pedonali, realizzati in materiale drenante, saranno collegati alla rete dei percorsi esistenti e sarà creata una connessione diretta con lo skate park "Le Gobbe" così da creare una continuità tra le due aree sportive che andranno ad avere un utilizzo complementare.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2023 alle 07:45 sul giornale del 09 dicembre 2023 - 18 letture






qrcode